Non si tratta di un popolo qualunque, ma di un popolo speciale, di un popolo santo, consacrato a Dio nel battesimo, appunto popolo di Dio, appartenente a Dio, «sua porzione», come dice la Scrittura, di Israele, il popolo di Dio dell’Antica Alleanza, popolo che si è scelto fra gli altri popoli per avere con lui una speciale intimità o amicizia, incaricandolo di essere messaggero e tramite di salvezza per gli altri popoli. 13Decisiva in questo senso fu la fondazione di una confraternita nel 1494, intitolata all’Annunciazione della Beata Vergine, da parte di un gruppo di devoti laici ed ecclesiastici, tra cui figuravano personaggi di spicco del patriziato urbano, canonici della cattedrale e membri del comune: essa si riuniva nella casa sulla cui parete esterna era dipinta l’icona e si presentava quindi alla città come custode della stessa30. Solo in occasioni speciali, se occorre la difesa di valori fondamentali della persona o del bene comune, se corre pericolo la sicurezza dello Stato o la libertà della Chiesa o la tranquillità pubblica o la salute della democrazia o il rispetto della Costituzione, i laici cattolici, in comunione con i pastori, devono opporsi compatti alle forze che vogliono distruggere l’unità della nazione o i valori della civiltà o della libertà religiosa. E este tapete surgiu lá, por uma colega. 24 Si veda da ultimo il saggio di M. Tosti, Confraternite e santuari nell’Italia centrale. The social institutions of a catholic state to 1620, Lay confraternities and civic religion in Renaissance Bologna, Confraternite e società cittadina nel Medioevo italiano. Infatti l’inquinamento acustico ci porta ad ignorare (nel. Solitamente l’immagine che si ha del rumore è legata alle attività, lavorative, si pensa ad un martellar di lamiere, colpi d’ascia, motori, che sibilano, traffico, ululati di sirene…. 14 Ad esempio, la confraternita di S. Gerolamo in S. Pietro apostolo e quella di S. Agnese in cattedrale. Fedeli della Chiesa cattolica, noi siamo i primi beneficiari del ministero dei sacerdoti che indirizzano a Papa Benedetto XVI questa supplica, per ottenere la proclamazione di San Giovanni Maria Vianney Patrono di tutti i sacerdoti della Chiesa cattolica. restare coinvolto e sconvolto dal rumore della diffusione di massa. Ma anche il religioso e il sacerdote sono laici, in quanto membri del popolo di Dio. Stando così le cose, si può dire che un laico preparato può in linea di principio sottomettere prudentemente a critica l’insegnamento, l’operato o la condotta del Pontefice. Otto secoli di storia, di arte e di fede, Bologna, 1993; R. C. Trexler, Florentine religious experience: the sacred image, in Studies in the Renaissance, 19, 1972, p. 7-41. enter, together with the welcome guests, good luck and spirituality. 59 Assai frequenti nei testamenti coevi sono le richieste di sepoltura nella cappella di una confraternita, cui probabilmente i testatori erano affiliati ; sul significato di queste disposizioni e sull’importanza attribuita nel Medioevo al luogo della sepoltura si sofferma ampiamente M. Bacci, Investimenti per l’aldilà. 54 Nel 1564 la chiesa di S. Rocco fu concessa alla prima comunità di Gesuiti, ammessi in città da Ottavio Farnese : L. Dossi, I Gesuiti a Parma (1564-1964), Milano, 1964. Pertanto si suppone l’esistenza di un’entità superiore che “sovrintende” alle attività dell’universo. Sia esso un ipotetico Dio od un’ameba od un germe od una pietra… e di questo la fisica quantistica può darne una dimostrazione. Ciò ci porta a definire lo stato come ente separato dalle religioni, ideologie e le varie organizzazioni socio/politiche/culturali in genere. Egli stesso, infatti, fu commerciante di stoffe stimatissimo in città. 19 P. Golinelli, Città e culto dei santi nel Medioevo italiano, Bologna, 1991, p. 9. 1 Su tutto il periodo cfr. L’Assoluto non crea… egli semplicemente è. Il caso di Parma, pur senza poter competere con i centri urbani citati anche sotto il profilo del numero, della ricchezza e della vitalità del mondo confraternale, tuttavia può rappresentare per questa particolare fase storica un esempio significativo dei legami tra lo spazio cittadino e le reti della devozione e dell’associazionismo religioso. Il presente lavoro si propone, sulla base dei recenti sviluppi della ricerca storica ed archeologica sulla città, di analizzare i caratteri e la dinamica dello sviluppo urbano di Rieti tra l'età tardo antica e l'altomedioevo. Le persone che vivono o lavorano in ambienti rumorosi sono le più, soggette a fenomeni quali l’ipertensione o l’improvvisa elevazione, della pressione sanguigna, a rischio sono soprattutto le persone, soggette a problemi cardiocircolatori. Qui la Gerarchia è assistita dallo Spirito Santo, ma non è impeccabile, perché può mancare di prudenza o di discernimento e resistere all’impulso dello Spirito. 4Senza pretendere di fornire in questa sede una risposta esaustiva a questo interrogativo di fondo, che appare tuttavia cruciale per giungere a una spiegazione coerente e complessiva della prestigiosa stagione dell’arte parmense nel primo Cinquecento, il presente contributo intende fornire alcuni spunti per delineare il quadro devozionale entro il quale la rete delle confraternite cittadine diede il proprio apporto alla ridefinizione materiale e simbolica dello spazio urbano. Arte, storia, restauri, Milano, 2007. Holomotion or creation? E a tal proposito dobbiamo notare un difetto nel modo di far politica dei cattolici italiani, consistente nel fatto che, anche se la loro azione è buona, troppo spesso essi sono invisibili, celati in partiti laicisti di destra o di sinistra. Al riguardo, bisogna che i laici e non solo i laici abbiano ben chiaro da una parte che in linea di principio è lecito criticare il Papa, senza per questo passare per suoi «nemici». 33 Sugli aspetti artistici e architettonici del santuario della Steccata si veda da ultimo B. Adorni (a cura di), Santa Maria della Steccata a Parma : da chiesa « civica » a basilica magistrale dell’Ordine costantiniano a Parma, Milano, 2008. Temi e prospettive, Roma, 1997, p. 181-209. Esse divennero infatti ambito privilegiato di azione di molti membri di famiglie al potere o che tentavano l’ascesa politica in questa fase di cambiamento: erano ricchi mercanti, giuristi, notai, membri della nobiltà cittadina, ma anche chierici dell’alto clero secolare locale; buona parte dei sodalizi parmensi era infatti a reclutamento misto, laico ed ecclesiastico, ed esistevano anche alcune confraternite formate solo da chierici14. 27Lasciti ed elemosine furono convogliati in massima parte in quella che appare una articolata ma coerente offerta «votiva» cittadina, sostenuta dalla comunità intera dei cives tramite la mediazione delle confraternite: alla solidarietà espressa nelle modalità più tradizionali, le confraternite parmensi affiancarono quindi un’opera di carità più sottile e rivolta a tutto il corpo civico, interpretando quello che, nonostante le impellenti necessità materiali del momento, probabilmente era avvertito come uno dei bisogni più urgenti della società, cioè rafforzare il senso di protezione e di sicurezza dei singoli e della comunità63. Il concetto era già presente nella filosofia “Nonduale” dell’India e nel Taoismo Cinese, ed ebbe una sponda anche nella teoria buddista del “Vuoto” (o Sunyata). Cavagna Collection (University of Illinois at Urbana-Champaign Library) IU-R: Cenni critico-storici sulla vita di San Baudolino : patrono della città e diocesi di Alessandria / (Torino : Tipografia Castelazzo e Degaudenzi, 1849), also by Girolamo Buzzi and Antonio Cavagna Sangiuliani di Gualdana (page images at … Dal punto di vista “empirico” la spiegazione che viene data dell’evento “creativo” è quella del movimento energetico, un “gradiente” che viene a formarsi in seguito all’apparizione nello specchio riflettente della mente cosmica del concetto di spazio e di tempo. 20Fu questo il caso del culto tributato a san Tommaso all’indomani della vittoria del 21 dicembre 1521, giorno della festa del santo, scaturito dalla volontà di solennizzare quella che appariva come una vera e propria «rifondazione» della città43. L’assenza di una tradizione cultuale più antica o di reliquie conservate in loco indebolì una proposta troppo esclusivamente legata a un’occasione particolare quale un episodio militare, sia pure vittorioso46. 21 G. Cracco, Culto mariano e istituzioni di Chiesa tra medioevo ed età moderna, in L. Saccardo e D. Zardin (a cura di), Arte, religione, comunità nell’Italia rinascimentale e barocca, Milano, 2000, p. 25-52; G. Palumbo, Immagini e devozione. Arte e raccomandazione dell’anima nel Medioevo, Roma-Bari 2003, in part. Lo dico per calmare qualsiasi conflitto sulla realtà del fatto che ho appena espresso (e tutti possono riconoscerlo con una mente serena). Non ha senso discutere di "modi" ... o fare  "ipotesi" sulla verità dell'Io sono. "Lay" significa "non appartenente ad alcun contesto socialmente strutturato",  simile alla parola in sanscrito "avadhuta", ovvero "aldilà di ogni convenzione". È stato ormai chiarito che la figura raffigurata è san Giuseppe e non san Tommaso, come in passato affermato: D. Ekserdjian, Correggio in Parma Cathedral: not Thomas but Joseph, , 128, 1986, p. 412-415. La figura o carisma del laico cattolico è quella del discepolo del Signore. la ricerca estetica continua ad essere portata avanti. , Torino, 1964, p. 1-33, cfr. Ora, mentre nel campo dottrinale e dogmatico dell’interpretazione del dato rivelato, il Papa, grazie all’assistenza promessa da Cristo a Pietro, svolge, a vari livelli e a precise condizioni,  una funzione magisteriale infallibile, ossia sempre verace, al di là di una possibile difettosità del linguaggio, non s’inganna e non inganna, nel campo pastorale, benché abbia anche qui un aiuto dallo Spirito Santo, può sbagliare e peccare, come la storia del Papato ampiamente dimostra. Egli invece deve lasciare intravvedere o trasparire la fede e la carità, che lo muovono nella stessa rettitudine, onestà e competenza del suo agire politico o come singolo o in modo associativo. Nell’Advaita (Non-dualismo), tutto l’esistente è una naturale espressione dell’energia propria dell’Essere, non c’è compimento deliberato o finalità nella manifestazione. 55 B. Adorni, L’attribuzione della chiesa di S. Rocco a Parma, in L’architettura, 20, 1974, p. 56-64; E. Marseglia, San Rocco in Parma. Segnala abuso Trasformazioni urbane e cerimoniali pubblici tra Quattrocento e Cinquecento, Firenze, 1995 ; A. Benvenuti, Draghi e confini. They are grey with a cream edging. Nonostante la disparità di forze e l’impreparazione dei parmensi, l’assalto fu respinto il 21 dicembre con pochissime perdite, dopo che tutti i cittadini, compresi il clero e le donne, spronati dal governatore pontificio Francesco Guicciardini, avevano concorso alla strenua difesa sulle mura27. Lo stato laico, dunque, non è un’organizzazione che propone un modello di società definitiva e chiusa, anzi, ciò che propone è una società dinamica e multiculturale. 12 Tra i vari studi cito soltanto G. Chittolini, Città, comunità e feudi negli stati dell’Italia centro-settentrionale (secoli xiv-xvi), Milano, 1996. Ma il fatto è che questo nascondersi fa sì che la loro testimonianza sia o inavvertita o poco incisiva, così sparpagliata tra i vari partiti. Riassumendo, possiamo dire che la Chiesa è la comunità dei discepoli del Signore sotto la guida degli apostoli con a capo Pietro. cit., IV, p. 1-55. Essa era composta da laici ed ecclesiastici, alcuni dei quali membri di famiglie influenti nella politica e nella chiesa locale, ed aveva tra i suoi scopi, oltre alla celebrazione di uffici sacri, l’elargizione di doti a ragazze povere e la promozione pubblica del culto del santo: in occasione della festa, infatti, erano previsti alcuni giorni di messe solenni e predicazioni, oltre ad una processione intorno alla chiesa. I wish to clarify the original meaning of “lay spirituality” which has been misinterpreted and has been misused to define spiritual expre... Cari amici laici, vorrei parlare di nuovo di spiritualità laica. Già da alcuni decenni essa aveva fama di elargire grazie e intorno al 1480 si era manifestata l’intenzione di edificare un oratorio dedicato a «S. Questa credenza é sia una consolazione alla propria ipotetica inferiorità rispetto al nostro percepirci come presenti nel mondo sia un pensiero speculativo funzionale all’illusione separativa. Da allora,  questa spiritualità non ha fatto che chiarirsi e svilupparsi con ottimi frutti, fino a trovare un suo definitivo riconoscimento nei documenti del Concilio dedicati a questo tema, precorsi con acume profetico dal Padre Yves Congar, OP, soprattutto col suo famoso trattato Jalons pour une théologie du laïcat. La prima è il mandato che proviene dal vescovo al sacerdote nell’ordinazione sacerdotale. transcription of the Mahabarata and is therefore the patron of writing. cit., p. 117-145. 23 G. Cracco, La grande stagione dei santuari mariani : xiv-xvi secolo, in A. Vauchez (a cura di), I santuari cristiani d’Italia. P. Humfrey, Competitive devotions: the Venetian Scuole Piccole as donors of altarpieces in the years around 1500, in The Art Bulletin, 70, 1988, p. 401-423; B. Wisch e D. Cole Ahl, Introduction, in Confraternities and the visual arts… cit., p. 1-19. Cari fratelli e sorelle,oggi vorrei parlarvi di Giovanna d'Arco, una giovane santa della fine del Medioevo, morta a 19 anni, nel 1431. La coincidenza temporale dei due progetti non appare casuale, considerando anche la presenza di alcuni stessi personaggi tra gli ufficiali e i responsabili delle fabbriche di entrambi i sodalizi.
2020 patrono laico esempi