© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v. Ecco Perchè Nessuno ha il Coraggio di Andarci... Ecco Perchè Nessuno ha il Coraggio di Andarci... - Duration: 3:52. Nasceva così l'isola Ferdinandea, così chiamata in seguito, un vulcano sottomarino tutto italiano. secolo su…. Oggi sappiamo che Lemuria non è mai esistita ma che, circa 300 milioni di anni fa, le due terre erano davvero unite. In fact, at the date of publication of his report, the island had already disappeared - as was verified on 8th December by the commander of the, Ships and scientists reached the site to observe the event, from the Kingdom of the Two Sicilies, Switzerland, Germany, Great Britain. Per il giornalista Sergio Frau, invece, Platone si riferiva allo Stretto di Messina: Atlantide, quindi, sarebbe... la Sardegna! Ferdinando II fece presente che, a norma di una legge del Diritto internazionale, l’isola apparteneva alla Sicilia perché si trovava in acque siciliane. Scopri il mondo Focus. La città era descritta nel Manoscritto 512, un documento di epoca coloniale custodito nella Biblioteca Nacional di Rio de Janeiro. On December 10, 1831 Benedetto Marzolla, an official of the Topographical Office of the Two Sicilies, published a Descrizione dell'Isola Ferdinandea nel mezzo-giorno della Sicilia, indicating that on the previous 12 July, a volcano had emerged from the sea and, after several eruptions, had left an island. Siamo entrati nel centro meteo più grande di Europa per scoprire come la meteorologia vuole darci previsioni più accurate e a lungo termine e come può anticipare gli eventi estremi sempre più frequenti. « Sono altre quattro le città preminenti, Parigi nelle scienze, Salerno nelle medicine, Bologna nelle leggi, Orleans nelle arti attoriali » (Tommaso d’Aquino) La leggenda In una imprecisata notte di un imprecisato anno del IX (o forse X?) The title-page of the Descrizione dell'Isola Ferdinandea (From Allotta 2002) On December 10, 1831 Benedetto Marzolla , an official of the Topographical Office of the Two Sicilies , published a Descrizione dell'Isola Ferdinandea nel mezzo-giorno della Sicilia, indicating that on the previous 12 July, a volcano had emerged from the sea and, after several eruptions, had left an island. Histoire des apparitions et disparitions d’une terre française en Méditerranée. - Focus.it, Terremoto nelle Apuane, la causa sono i movimenti verticali della crosta, Gli esperimenti evolutivi di un "cugino" dell'uomo, Notizie, foto, video di Scienza, Animali, Ambiente e Tecnologia - Focus.it. In Australia ci sono api che impollinano di notte Un tratto di Oceano Artico non si è ricongelato per la prima volta nella storia I dinosauri alati che non sapevano volare La pianta carnivora con la memoria per riconoscere le prede Le spiagge e l'innalzamento del livello dei mari I lockdown imposti dalla covid non porteranno alcun beneficio al clima Per conto del Regno delle due Sicilie fu inviato invece il professor Carlo Gemmellaro, docente di Storia Naturale presso l’Università degli Studi di Catania, che non si fece scappare questa occasione e provvide a stilare una relazione dettagliatissima sull’8° volume degli “Atti dell’Accademia Gioenia di Catania”, che suscitò l’interesse di molti illustri uomini di cultura scientifica di tutto il mondo. E in realtà, è esistita per pochissimo tempo, meno di due anni, prima di sprofondare senza pietà nelle acque siciliane. genitori quando si sono sposati, le foto dei tuoi nonni... Oggi non è Le descrizioni riportano sismicità diffusa, un mare con “acqua in ebollizione” e da cui si alzavano fumi tossici, così come un’eruzione esplosiva visibile da terra (Sciacca, Menfi, Mazzara e Marsala). Descrizione dell'Isola Ferdinandea nel mezzo-giorno della Sicilia. Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché i crackers hanno i buchi? Il 17 agosto, un arrabbiatissimo Ferdinando II di Borbone, stanco del traffico turistico non autorizzato su quella che considerava la sua isola, mandò il Capitano Corrao a bordo della Corvetta bombardiera Etna sul posto a piantare bandiera borbonica e a rinominare l’isola “Ferdinandea”, in suo onore. Elice, nell’antica Grecia, era una città fiorente che scomparve nel giro di una notte per aver offeso il dio Poseidone, che la sprofondò in mare. La disputa andava avanti feroce, quando un capitano inglese si accorse, il 7 novembre, che l’isola Ferdinandea si era abbassata, e misurava soltanto 20 metri. Secondo lo storico italiano Mario Polia, gli archivi del Vaticano conservano una lettera dei primi anni del ’600 (firmata dal missionario gesuita Andrea Lopez), che ne fa esplicito riferimento. Questa è l'Isola Più Pericolosa del Mondo. Battezzata Isola Ferdinandea, fu annessa al Regno delle Due Sicilie ma per poco: così com’era sorta, dopo appena un anno sparì di nuovo tra i flutti. In quei giorni in Sicilia si trovava il professor Friedrich Hoffman, docente di geologia presso l’Università di Berlino. Street view si tuffa sott'acqua e vi permette di nuotare nell'oceano, Repubblica trova Atlandide, ma è una bufala, Per chi non ha voglia, ingrandisca la foto di apertura, Le meraviglie del mondo viste da satellite, Scorci terrestri dai satelliti di Landsat. Atlante cartografico, storico e statistico del Regno delle Due Sicilie. "l'isola che visse sei mesi" all'interno dello speciale: I fondamenti della scienza - " i segreti dei Vulcani ", Box "the six month Island" on the special: the Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare. Cosa posso comprare nel mondo con un euro? 7 - Elice, nell’antica Grecia, era una città fiorente che scomparve nel giro di una notte per aver offeso il dio Poseidone, che la sprofondò in mare. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente. Oggi sappiamo che Lemuria non è mai esistita ma che, circa 300 milioni di anni fa, le due terre erano davvero unite. Da quel momento il silenzio. Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? fundamentals of science - "the secrets Fawcett non fece più ritorno. Box A report on the eruptive phenomenon was published by Carlo Gemmellaro, Professor of Natural History at the University of, However, the previous August 10 the British, Therefore, the hydro-oceanographic vessel ", The interesting publication by G. Allotta proceeds with the reproduction of the Gemellaro report and of the, The legal solution to hypothetical foreign claims is shown in the preface to the publication by prof. Tullio Scovazzi - Professor of International Law at the University of Milan-Bicocca - based on the principle of geographical contiguity of the Bank to other Italian islands; on art. Ma anche qui non bisogna fasciarsi la testa. Che fine fanno i palloncini che volano nel cielo? O se vuoi sentire il mio pensiero, puoi leggermi. Il 17 luglio 1831 dal mare al largo di Sciacca, nasceva un nuovo vulcano. Oggi l'isola che non c'è' sta lì, nel Canale di Sicilia: 36-10' latitudine Nord e al 12-43' longitudine Est, 38 miglia ovest-sud-ovest da Porto Empedocle. Si pensò anche di chiamare l’isola “Corrao” in onore del Capitano Corrao, che assistette all’emersione e che assunse il comando della rivolta per la rivendicazione dell’isola. Nel frattempo il governo inglese aveva inviato sul posto il fisico Domenico Scinà, il quale compilò una relazione intitolata “Breve ragguaglio al novello vulcano apparso nel mare di Sciacca”. Ma ci furono anche altri campanellini d’allarme che, però, non furono notati. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca. Comunque l'isola Ferdinandea, o Graham, o Giulia, comparsa nel 1831 nel canale di Sicilia e poi sprofondata, ha dato segni di vita. Il cono era di 9 metri, ma dopo 5 giorni la cima toccava i 25, e in agosto arrivava a 70 metri con una circonferenza di 5 Il 16 novembre si scorgevano soltanto piccole porzioni, e l’8 dicembre il capitano Vincenzo Allotta, comandante del brigantino Achille, ne constatò definitivamente l’inabissamento. Quanto può dormire un batterio? Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Era al largo di Sciacca, in Sicilia. Nascosta in un palazzo del Cinquecento in stato di degrado, la statua del cavaliere fa parte del patrimonio storico culturale di Materdei. Its friability led Marzolla to believe that the island could soon disappear. Schoeller cardboard, Box "the six month Island" on the special: the Era una delle tante “bocche” del super vulcano, che in tempi antichissimi provocava quotidianamente scosse e movimenti che hanno pian piano disegnato il territorio italiano. Il 16 luglio si vide emergere la testa di un vulcano in piena eruzione e il 18 lo stesso capitano Corrao, di ritorno, osservò il cono del vulcano che sporgeva dal mare. L'isola Ferdinandea un'isola vulcanica i vulcani così come crescono su terra crescono anche sotto il il mare quindi a partire dal fondale marino, il materiale vulcanico che fuoriesce dal fondale si ammassa pian piano crescendo dal Sfortunatamente per lui, il sistema di traduzione che aveva usato si rivelò... del tutto sbagliato! Les Editions de Paris – Max Chaleil, 2003. Ma allora, cosa c’entra quest’isola scomparsa con Napoli? Nel 1952 l’esploratore inglese Percy Fawcett partì per il Mato Grosso (Brasile) alla ricerca di un’antica città perduta ricca di grandi giacimenti d’oro e d’argento. Per alcuni studiosi di esoterismo (misteriose dottrine spirituali destinate a pochi “adepti”) sì, può esistere: lo hanno chiamato Agarthi ed era la dimora di una setta di seguaci di una religione segreta. Supporta anche tu Storie di Napoli! Le prime testimonianze sull’isola Ferdinandea risalgono al periodo delle guerre puniche (264-241 a.c.), quando un’imbarcazione romana diretta in Nord-Africa osservò questo isolotto, fino ad allora inesistente, per poi comparire e scomparire quattro o cinque volte. Schoeller cardboard, Arles - portale della cattedrale di Saint-Trophime, Epidauro - ricostruzione di abaton, tempio e tholos, Praga - Porta d'oro della cattedrale di San Vito, Rouen - vetrata di Saint-Julien l'Hospitalier, San Pietroburgo - Chiesa della Resurrezione, Cividale del Friuli-antichi palazzi e i portici di piazza Paolo Diacono, Perugia-la Sala dell'Udienza nel palazzo dei Priori, Roma-candelabro pasquale in San Paolo fuori le Mura, Pira "Gulielmus butyrum" et Malorum "pippin", Ricostruzione di un tempio ovale babilonese, All-Art homegallery Paolo Soldati by Clara Abati. © Copyright 2020 Mondadori Scienza Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152. Sciacca Terme Ribera Menfi Elezioni Mare Appartamenti Bed & Breakfast B&B © Copyright 2020 Mondadori Scienza Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152. L’isolotto era emerso. Semplice, fa parte della sua gloriosa storia. Atlantide è esistita davvero? I primi a tentare di accaparrarselo furono gli inglesi: il 2 agosto il Capitano Sunhouse del cutter Hind, piantò bandiera inglese sul suolo dell’isoletta, e la chiamò “Isola di Graham”, in onore del primo Lord dell’Ammiragliato, Sir James Graham. Nel 1926 lo scrittore James Churchward rivelò al mondo l’esistenza di Mu, un antico continente finito inghiottito dalle acque dell’oceano Pacifico. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. L’isolotto fantasma sin dalla preistoria faceva parte del terribile vulcano Empedocle, che attualmente dorme sotto le acque del Canale di Sicilia. Correre una maratona fa ringiovanire? E non è solo una leggenda, Elice è esistita davvero: nel 2001, infatti, gli archeologi ne hanno trovato i resti e pensano che sia stata distrutta da uno tsunami nel 373 a.C. 8 - Anche l’Italia ha avuto la sua “terra perduta”, un’isoletta di circa 4 km2, comparsa nel 1831 al largo della Sicilia dopo un’eruzione sottomarina. Il 17 luglio 1831 dal mare al largo di Sciacca, nasceva un nuovo vulcano. Per l’azione abrasiva del moto ondoso in pochi anni non rimase di essa che il Banco di Graham, pericoloso per la navigazione. Probabilmente era nuovamente tornata negli abissi, fino al 1701, quando alcuni pescatori notarono che l’acqua si era riscaldata e “bolliva”, letteralmente. Questo luogo di fantasia, descritto nel 1933 da James Hilton nel suo romanzo Orizzonte perduto, esercitò un tale fascino che in molti, dopo la pubblicazione del libro, partirono alla ricerca di Shangri-La. Nel 1863 lo zoologo Philip Sclater notò che l’India e il Madagascar avevano fossili molto simili, frammenti, secondo lui, di un unico continente scomparso: Lemuria. Battezzata Isola Ferdinandea, fu annessa al Regno delle Due Sicilie ma per poco: così com’era sorta, dopo appena un anno sparì di nuovo tra i flutti. Per alcuni studiosi di esoterismo (misteriose dottrine spirituali destinate a pochi “adepti”) sì, può esistere: lo hanno chiamato Agarthi ed era la dimora di una setta di seguaci di una religione segreta. La città era descritta nel Manoscritto 512, un documento di epoca coloniale custodito nella Biblioteca Nacional di Rio de Janeiro. Nel 1846 e nel 1863, l’isola Ferdinandea o di San Ferdinando (o Julia o Graham, come preferite) emerse di nuovo, ma si inabissò rapidamente. The issue of its being Italian was, indeed, questioned and periodically crops up, to the extent that other countries - should the island emerge again - might even make territorial claims. Il vulcano sotterraneo si Ok, ammettiamolo fin da subito. Figura 4 – Stampa anonima dell’isola Ferdinandea. Il primo a mettere piede sull’isola fu Michele Fiorini, comandante del peschereccio mandato all’esplorazione dell’isola per conto della Deputazione Sanitaria di Sciacca. ... Questa Strana Isola è Stata Tenuta Segreta Per 80 Anni - Duration: 10:44. Il cono era di 9 metri, ma dopo 5 giorni la cima toccava i 25, e in agosto arrivava a 70 metri con una circonferenza di 5 chilometri. 1 - Atlantide è esistita davvero? Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Testimonianze delle diatribe politiche tra nazioni quando emerse dal mare nel 1831, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, La stazione sismica mentre viene deposta in mare. Un secolo dopo, nel 1968, il terremoto nella Valle del Belice fece smuovere e ribollire le acque del Canale di Sicilia, ma l’Atlantide nostrana stavolta rimase sott’acqua. La spedizione, guidata da Constant Prévost, co-fondatore della Società Geologica Francese, includeva anche il pittore Edmond Joinville, che ci ha regalato i disegni e gli acquarelli che ancora oggi costituiscono l’unica documentazione iconografica che abbiamo dell’isola. Scopri il mondo Focus. Shangri-La è una città-monastero tibetana i cui abitanti, dediti alla meditazione, vivrebbero oltre 200 anni. Giornalista con la passione per la storia e per la legalità, sono per metà siciliano, per un quarto spagnolo e per un altro quarto tanzaniano. Per il giornalista Sergio Frau, invece, Platone si riferiva allo Stretto di Messina: Atlantide, quindi, sarebbe... la Sardegna! Quell'isola della discordia Emerge. Animali domestici: cani, gatti e altri pet, App per imparare la matematica e le tabelline, 10 cose che (forse) non sai sulla vita di un Antico Romano. Satelliti di ultima generazione, megacomputer, sensori, previsioni del tempo più “lunghe”. 77 of the, The Ferdinandea island is also the pivot of a novel by, Tema Finestra immagine. 10 - Nel 1863 lo zoologo Philip Sclater notò che l’India e il Madagascar avevano fossili molto simili, frammenti, secondo lui, di un unico continente scomparso: Lemuria. Scopri il mondo Focus. Presto si vide emergere un’isoletta che crebbe sempre in eruzione e raggiunse, il 4 agosto, una base di tre miglia di circonferenza ed un’altezza di sessanta metri, con due preminenze, una da levante ed una da tramontana, a guisa di due montagne legate insieme; con due laghetti bollenti…». In occasione di quel terremoto, i siciliani ebbero un’idea. Diciamo la verità, il re non aveva tutti i torti. Prima di tutto: l’isola Ferdinandea oggi non esiste più. Slime troppo duro o appiccicoso: che cosa fare. Perciò, nonostante sapessero che quel pezzo di terra era inutile e sarebbe scomparso presto, i francesi vollero comunque rivendicarlo. Una volta finiti i rilevamenti e le ricognizioni, incuranti della disputa internazionale, i mitici infingardi francesi ribattezzarono l’isoletta Julia, per via della sua “nascita” nel mese di luglio e vi piantarono una bandiera francese sul punto più alto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca. L’Isola Ferdinandea non si trova(va) in provincia di Napoli: non c’entra nulla né con Capri, né con Procida e nemmeno con Ischia. I primi a rispondere furono gli inglesi, che condannarono l’accaduto. 4 - Nel 1952 l’esploratore inglese Percy Fawcett partì per il Mato Grosso (Brasile) alla ricerca di un’antica città perduta ricca di grandi giacimenti d’oro e d’argento. ISBN 88-389-0338-7; Bruno Fuligni, L’île à éclipses. Siamo entrati nel centro meteo più grande di Europa per scoprire come la meteorologia vuole darci previsioni più accurate e a lungo termine e come può anticipare gli eventi estremi sempre più frequenti. Dedicato a Fabrizio Paolillo Diodati per la sua generosità. 3 - Paititi è una leggendaria località amazzonica in cui gli indios avrebbero accumulato oro, argento e gioielli. 9 - Secondo voi può esistere un antico regno nel cuore della Terra? But let's proceed with order. Battezzata Isola Ferdinandea, fu annessa al Regno delle Due Sicilie ma per poco: così com’era sorta, dopo appena un anno sparì di nuovo tra i flutti. In molte carte geografiche del Quattro e Cinquecento, in mezzo all’oceano Atlantico è disegnata la terra di Antilia. L'isola Ferdinandea emerse tra la fine di giugno e luglio del 1831, ma l'isola iniziò subito a sgretolarsi per scomparire già da novembre dello stesso anno. Il filosofo greco Platone la racconta come un’isola posta nell’Oceano Atlantico, oltre le Colonne d’Ercole (lo Stretto di Gibilterra) e patria di una civiltà ricca e potente inghiottita dal mare circa 10mila anni fa. Secondo lo storico italiano Mario Polia, gli archivi del Vaticano conservano una lettera dei primi anni del ’600 (firmata dal missionario gesuita Andrea Lopez), che ne fa esplicito riferimento. 6 - Shangri-La è una città-monastero tibetana i cui abitanti, dediti alla meditazione, vivrebbero oltre 200 anni. Salvatore Mazzarella, Dell’isola Ferdinandea e di altre cose, Sellerio Palermo, 1984. INGV: primo monitoraggio dell'Isola di Ferdinandea Class Meteo. Il vulcano Empedocle è più grande dell’Etna e viene soprannominato “I Campi Flegrei della Sicilia”. ancora possi... Andate su www.gianlucafisco.blogspot.com Sciacca Notizie News Novità 1 / 10 Credits: Ipa-agency Il filosofo greco Platone la racconta come un’isola posta nell’Oceano Atlantico, oltre le Colonne d’Ercole (lo Stretto di Gibilterra) e patria di una civiltà ricca e potente inghiottita dal mare circa 10mila anni fa. Gli studiosi, però, pensano che si tratti solo di un’allegoria, una storia inventata per spiegare le sue idee politiche. Dall’acqua, venne a galla un vero e proprio cimitero di pesci, morti per le esalazioni del vulcano che si stava muovendo. L' isola Ferdinandea (ìsula Firdinandea in siciliano; storicamente nota come Graham Island in inglese e île Julia in francese) è una vasta piattaforma rocciosa situata a circa 6 metri dalla superficie marina, nel Canale di Sicilia, tra Sciacca e l' isola di Pantelleria. 5 - Nel 1926 lo scrittore James Churchward rivelò al mondo l’esistenza di Mu, un antico continente finito inghiottito dalle acque dell’oceano Pacifico. chilometri. Via Pessina è una strada particolare: contiene le lapidi di sette uomini dalle vite incredibili, che, partendo da Napoli, con le loro gesta cambiarono il destino d’Italia e d’Europa. L'isola Ferdinandea un'isola vulcanica i vulcani così come crescono su terra crescono anche sotto il il mare quindi a partire dal fondale marino, il materiale vulcanico che fuoriesce dal fondale si ammassa pian piano crescendo dal basso verso l'alto, scala tutta la colonna d'acqua. Il fatto strano è che i rilevamenti appena compiuti avevano dimostrato l’instabilità dell’isola, e il suo probabile inabissamento. Il 13 luglio, dalla piazza di San Domenico a Sciacca, si vide una immensa colonna di fumo alzarsi dal luogo del misfatto, tanto che i cittadini credettero che si fosse incendiato un piroscafo. 2 - In molte carte geografiche del Quattro e Cinquecento, in mezzo all’oceano Atlantico è disegnata la terra di Antilia. Copyright 2020 Storie di Napoli - È vietata la copia o la riproduzione non autorizzata di qualsiasi contenuto sul sito web. Battezzata Isola Ferdinandea, fu annessa al Regno delle Due Sicilie ma per poco: così com’era sorta, dopo appena un anno sparì di nuovo tra i flutti. Successivamente emanò un Regio Decreto che annetteva l’isola al Regno delle due Sicilie. L’isola Ferdinandea non era emersa, ma avrebbe potuto farlo in futuro; a scanso di equivoci, posero un’iscrizione sulla sommità dell’isola che oramai si trovava a otto metri sotto il livello del mare: “questo lembo di terra, una volta Isola Ferdinandea, era e sarà sempre del popolo siciliano”. We did not know where to put the bizarre story of the. Quanto può dormire un batterio? Lì fu riportato che misurava “ben” 184 metri, attivo per un’ora ogni pochi minuti di pausa. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Cercata per secoli e mai trovata, l’isola fu tolta dalle mappe dopo il 1587, molto probabilmente perché i viaggi verso l’America avevano dimostrato che non era mai esistita. Fawcett non fece più ritorno. Dopo un’accurata ricognizione, ne riferì i risultati in una lettera indirizzata al duca Domenico Lo Faso Serradifalco, che ricopriva allora la carica di Presidente della Camera del Regno di Sicilia. Il professore non ci pensò due volte e si precipitò in direzione del posto di cui tutti parlavano. Novello scopritore, piantò un remo sull’isola e se ne andò. Gli inglesi, invece, si appellarono alle legge romana secondo cui insula in mari nata, ovvero, un’isola emersa dal mare, era considerata terra di nessuno, e quindi occupabile dal primo che vi avesse messo piede e l’avesse ufficialmente rivendicata. Clicca sul link per saperne di più https://storienapoli.it/sostieni-storie-di-napoli/?fbclid=IwAR3JJGbRa3k1qTSl7NNCRrKa5qB75FUcaBzpLyaWW8gRCK5QxbXzYgKNpyU, Filippo D’Arpa, L’isola che se ne andò, Mursia, Milano 2001, Santino Mirabella: L’Isola Passeggera, Edizioni Vertigo, Roma, 2015. Ville Hotel ... Sciacca: posta una lapide sull’isola Ferdinandea, Viaggio in Umbria nei luoghi del partigiano Gildo, Gianluca Fisco ...il Blog su Sciacca a 360°. fundamentals, / water-colour painting on Seguici su Facebook, troverai tantissimi post originali e interessanti! Ferdinandea, Isola Isola (detta anche Giulia), sorta per un’eruzione vulcanica nel luglio 1831 nel Canale di Sicilia, 45 km a SO di Sciacca.Raggiunse un’altezza massima di 65 m e un perimetro di 3,7 km. Il mare si fece violentemente agitato, come riportò il Capitano Pulteney Malcon, che in quei giorni passò nelle vicinanze dell’isolotto che stava per emergere, col suo bastimento. Cercata per secoli e mai trovata, l’isola fu tolta dalle mappe dopo il 1587, molto probabilmente perché i viaggi verso l’America avevano dimostrato che non era mai esistita. Perché i crackers hanno i buchi? 8 - Anche l’Italia ha avuto la sua “terra perduta”, un’isoletta di circa 4 km2, comparsa nel 1831 al largo della Sicilia dopo un’eruzione sottomarina. Correre una maratona fa ringiovanire? Satelliti di ultima generazione, megacomputer, sensori, previsioni del tempo più “lunghe”. L’isola era e doveva rimanere inglese (secondo chissà quale ragionamento). Gli studiosi, però, pensano che si tratti solo di un’allegoria, una storia inventata per spiegare le sue idee politiche. Fino al 1831. Molti edifici subirono delle lesioni e furono abbattuti. Loading... Unsubscribe from Class Meteo? 28 giugno 1831: a Sciacca si cominciarono ad avvertire delle scosse di una certa intensità che fecero tremare tutta la Sicilia, Palermo compresa, ogni giorno, fino al 10 luglio.