Vratislao II di Boemia, in lingua ceca Vratislav II (... – 14 gennaio 1092), figlio di Bretislao I e Giuditta di Schweinfurt, figlia a sua volta di Enrico di Schweinfurt, fu il primo Re di Boemia, a partire dal 15 giugno 1085; il titolo reale fu, comunque, una concessione di Enrico IV, Imperatore del Sacro Romano Impero, e non era ereditario. (portoghese), 中文 - Figlio del principe Udalrico, della dinastia dei Přemyslidi, regnò dal 1037 al 1055. re di corona, re di grande stato; ex re; re... Bretislào I principe di Boemia. Nonostante il sostegno del papa alla nuova sede di Vratislao, il duca boemo non fu influenzato dalla sua lealtà all'imperatore. All'inizio la sua pretesa al trono fu contestata dai sostenitori di suo cugino Vaclav di Boemia (1137 circa-dopo il 1192) e la loro pretesa era sostenuta dal riconoscimento del suo diritto al trono che Sobeslav era riuscito a strappare a Lotario II di Supplimburgo durante la dieta di Bamberga del maggio 1138 e in giugno i nobili riunitisi presso Sadská l'avevano riconfermata, a questo era seguita un'altra dieta nel 1140 che ne aveva riaffermato i diritti. Vladislao sposò in prime nozze Gertrude di Babenberg (1118 circa - 8 aprile 1150), figlia di Leopoldo III di Babenberg e Agnese di Waiblingen, appartenente alla dinastia Babenberg, da cui ebbe: Nel 1155 Vladislao si risposò con Giuditta di Turingia (1135 circa - dopo il 9 settembre 1174), figlia di Luigi I di Turingia e di Edvige di Gudensberg, appartenente alla dinastia Ludovingia, da cui ebbe: Copyright © 2009-2016 Dribbble LLC. (russo), Nederlands (South Azerbaijani), Ελληνικά Abdicò nel 1172 e, nonostante il titolo non fosse ancora ereditario, la sovranità passò comunque al suo figlio maggiore. Bretislào II principe di Boemia. Ebbero quattro figli: Nel 1062, Vratislao si sposò per la terza volta con Swatawa di Polonia , una figlia di Casimiro I di Polonia . Alla morte di suo padre nel 1055, Vratislao divenne duca di Olomouc , mentre suo fratello maggiore divenne duca di Boemia come Spytihněv II. Questa categoria contiene le 2 sottocategorie indicate di seguito, su un totale di 2. Succedette nel 1061, al fratello maggiore Spytihněv II sul trono di Boemia. Nel 1168 Dan, Vescovo di Praga, fidato consigliere di Vladislao sin dal 1148 morì e quel che ne risultò fu che le relazioni fra la Germania e la Boemia divennero tese e quando nel 1169 suo figlio Vojtěch divenne Arcivescovo di Salisburgo col nome di Adalberto III l'imperatore lo sospettò di essere alleato di Papa Alessandro III. Vratislao II (Vratislav II.) Vratislao riacquistò il trono ducale di Olomouc con l'assistenza ungherese e alla fine si riconciliò con suo fratello, poi gli succedette come duca di Boemia quando morì nel 1061. Quest'ultimo fu riccamente dotato indipendentemente dal vescovo di Praga, soggetto invece direttamente alla Santa Sede . (coreano), čeština Vratislao o Ladislao I di Boemia, Vratislav I in boemo (888 circa – 13 febbraio 921), fu duca di Boemia dal 915 alla morte. (inglese), مصرى Entrato in conflitto con papa Gregorio ... Přemysl ‹přèmisl› Ottocaro I (ceco P. Otakar) duca poi re di Boemia. Nel 1070 i sassoni si ribellarono sotto la guida del loro duca Magnus e di Ottone di Northeim, duca di Baviera, mentre Boleslao di Polonia attaccò la Boemia l'anno seguente. Prima di essere elevato al rango di re egli governò la Boemia in qualità di duca sin dal 1061: fu uno dei più grandi governatori boemi medievali. Le alleanze matrimoniali che riuscì a concludere con importanti principesse straniere riflettevano la crescente posizione dei Přemyslidi tra le dinastie europee. Vratislào II duca e poi re di Boemia. ... Fu proclamato Re di Boemia in opposizione a Ferdinando II d'Asburgo. VRATISLAO II duca e più tardi primo re di Boemia (1061-1092). Nonostante la scomunica inflitta loro dal vescovo di Omolouc Enrico Zdik, i tre duchi sconfissero severamente Vladislao II a Vysokà il 22 aprile del 1142; tuttavia, essi non riuscirono mai a prendere Praga e Vladislao, con l'aiuto del potente cognato, riuscì a conservare il trono. In politica estera VRATISLAO II duca e piu tardi primo re di Boemia si dimostrò un abile diplomatico. Jaromír protestò a Roma presso papa Urbano II , ma morì nel 1090 prima che un papa si pronunciasse sulla questione. Vratislaus è stato sposato tre volte. Abdicò nel 1172 e, nonostante il titolo non fosse ancora ereditario, la sovranità passò comunque al suo figlio maggiore. Si sposò in secondo nozze, nel 1057, con la principessa Adelaide, figlia di re Andrea I d'Ungheria. Da Wikimedia Commons, l'archivio di file multimediali liberi, Vratislao II di Boemia (it); II. Dopo che i duchi di Moravia si furono rivoltati contro di lui Vladislao fu in grado di prendere il controllo delle piazzeforti della regione, Brno venne presa nel 1256, Olomouc ed infine Znojmo. tardo δοῦκα, accus. (portoghese), 中文 (svedese), فارسی Nonostante il sostegno del Papa per la nuova sede di Vratislao, il Duca di Boemia era incrollabile nella sua fedeltà all'imperatore. Vladislao visse quel che bastava per vedere il figlio spodestato. (slovacco), català Venne sepolto nella cattedrale di Meißen. All articles © their respective owners. Prima di essere elevato al rango di re egli governò la Boemia in qualità di duca sin dal 1061: fu uno dei più grandi governatori boemi medievali. Era una tradizione di Přemyslid che la Moravia fosse affidata ai fratelli minori del principe regnante. Vratislao morì il 14 gennaio 1092 per una ferita di caccia, dopo un regno durato trent'anni. Questo aiutò a riconciliare i due fratelli: essi si unirono nello sconfiggere Bretislao, che fuggì quindi in Ungheria. I file sono disponibili secondo la licenza indicata nella loro pagina di descrizione. Abile diplomatico, riuscì a rimanere fedele a Enrico IV, pur non guastandosi con Gregorio VII, e fu ricompensato dall’imperatore con la corona reale (1086) e un aumento di territorio. Pur ... duca s. m. [dal gr. Abdicò nel 1172 e, nonostante il titolo non fosse ancora ereditario, la sovranità passò comunque al suo figlio maggiore. Il Papa confermò quindi a Vratislao il privilegio di poter indossare la mitria e la tunica, come aveva fatto il suo predecessore; Gregorio VII espresse inoltre la sua gratitudine per i regolari pagamenti dei tributi alla Santa Sede. Non stupisce dunque che i nobili locali si fossero strenuamente opposti alle sue pretese: corsero in appoggio di Vaclav Ottone III di Olomouc, Vratislao II di Brno e Corrado II di Znojmo. Una seconda cerimonia di incoronazione si tenne a Milano l'8 settembre e Vladislao ripagò Federico rimanendo sempre un suo fedele alleato. Ha tenuto la Bassa Lusazia tra il 1075 e il 1086, ma nel 1088, con l'insurrezione di Egberto II di Meissen , Enrico concesse la regione a Enrico d'Ostmark . Apparteneva alla stirpe dei Přemislidi. (spagnolo), русский Perse il trono dopo la sconfitta subita nella battaglia della Montagna Bianca: Asburgo. Ha litigato con suo fratello ed è stato esiliato in Ungheria . Jaromir protestò a Roma con il Papa Urbano II, ma morì nel 1090, portando con sé nella tomba le sue rimostranze. Nel 1083, Vratislao ei suoi boemi erano con Enrico quando entrarono nella stessa Roma . (tedesco), français rex, dal tema di regĕre «governare»]. (svedese), فارسی (marathi), slovenčina Prima della sua elevazione alla dignità reale, Vratislao aveva governato la Boemia come duca dal 1061. Succedette al padre ancora bambino (1056); diventato maggiorenne, si dedicò con decisione al consolidamento del potere monarchico. Tutti i dati strutturati del file e del namespace proprietà sono disponibili con. Vratislao si unì all'Imperatore ed insieme furono in grado di sconfiggere i ribelli il 9 giugno alla prima battaglia di Langensalza; le truppe boeme, in quell'occasione, dimostrarono molto coraggio. Egli entrò in lotta con il fratello Spytihnev II e fu esiliato in Ungheria; riuscì in seguito a riconquistare il suo trono ducale moraviano grazie all'assistenza ungherese ed infine si riconciliò con il fratello, succedendogli come Duca di Boemia. (ucraino), 한국어 Desideroso di imporre come proprio successore il figlio Bedřich, in un momento in cui il titolo non era ancora ereditario, Vladislao abdicò nel 1172 senza il consenso degli altri nobili o dell'imperatore. (olandese), polski Nonostante ciò, Vratislao sostenne Enrico sia nella controversia per l' investitura contro i papi che nelle ribellioni in Sassonia che dominarono il suo lungo regno. Nel 1147 Vladislao accompagnò Corrado alla Seconda crociata, ma la sua marcia si arrestò a Costantinopoli e sulla via del ritorno passò sia da Kiev che da Cracovia. (norvegese), українська Una seconda cerimonia di incoronazione si tenne a Milano l'8 settembre e Vladislao ripagò Federico rimanendo sempre un suo fedele alleato. (indonesiano), български Login with Gmail. Purtroppo per Vratislaus, i suoi ultimi anni furono occupati da litigi dinastici. Nell'agosto 1073 Enrico IV rispose all'offensiva con un attacco alla Polonia, ma una nuova rivolta in sassonia lo costrinse a ritirarsi nel 1075. Egli morì, infatti, il 18 gennaio 1174, in Turingia, terra natale della seconda moglie. - Figlio di Vratislao, primo re di Boemia, regnò dal 1092 al 1100, introdusse a Sazava la liturgia latina cacciandone i monaci di rito slavo. Vratislao riuscì persino a impadronirsi della lancia d'oro di Rodolfo. (arabo egiziano), Pesquisa:Mobiliza Mboi/Instrumentos/Desenvolvimento, Pesquisa:Mobiliza Mboi/Instrumentos/RedUshAll. Vladislao II di Boemia (Boemia, 1110 circa – Meerane, 18 gennaio 1174) fu re di Boemia dal 1158, ma già dal 1140 ne era stato il duca. (bulgaro), تۆرکجه Nella battaglia di Flarchheim , solo grazie all'aiuto del contingente di Vratislao l'esercito imperiale fu in grado di sconfiggere i ribelli del pretendente papale Rudolf di Rheinfelden , duca di Svevia . (arabo egiziano), Deutsch Le truppe boeme hanno mostrato un notevole coraggio. (ceco), српски / srpski Dopo che i duchi di Moravia si furono rivoltati contro di lui Vladislao fu in grado di prendere il controllo delle piazzeforti della regione, Brno venne presa nel 1256, Olomouc ed infine Znojmo. Venne sepolto nella cattedrale di Meißen. (spagnolo), русский a. Chi fa ad altri da guida, soprattutto in senso spirituale: Tu duca, tu segnore e tu maestro (Dante, con riferimento a Virgilio, che molte altre volte... re2 ‹ré› (ant. In patria tornò nel 1140 alla morte di Sobeslav e con l'aiuto di suo cognato Corrado III di Svevia riuscì a farsi eleggere duca di Boemia. Nel 1152 Corrado morì e fu seguito da Federico Barbarossa, Vladislao era in buoni rapporti con lui e grazie a questi l'11 gennaio 1158 riuscì ad ottenere la nomina a re di Boemia. Quando suo fratello Otto morì nel 1086, diede Olomouc a suo figlio Boleslao, che era considerato un atto contro gli interessi di Corrado. (ucraino), 한국어 Jaromír, da parte sua, ignorò la creazione di una nuova diocesi della Moravia a Olomouc da parte di Vratislaus nel 1063. Al momento della sua nascita la Boemia era governata da suo zio paterno Sobeslav I di Boemia e poiché non c'era al momento nessuna possibilità per lui di salire al trono passò la giovinezza in Baviera. (cinese), svenska Vratislao si trovò frequentemente in disaccordo con il fratello Jaromir, vescovo di Praga, ed egli indossava i suoi paramenti religiosi attorno al Vescovo per irritarlo; Jaromir, dal suo canto, ignorò la creazione di una nuova diocesi in Moravia da parte di Vratislao, nel 1063, e si spinse fino a recuperare con le armi le reliquie rimosse da Praga e portate in Moravia. Egli detenne la Bassa Lusazia tra il 1075 ed 1086, ma nel 1088, con l'insurrezione di Egberto II di Meissen, l'Imperatore garantì la regione ad Enrico I di Wettin. (cinese), svenska Fu allora che Vratislaus fondò la diocesi di Olmütz ( diocesi di Olomouc ), sotto l' Arcivescovado di Mainz , per contrastare l'autorità di Otto all'interno della sua provincia. The Duchy of Bohemia was established in 870 and raised to the Kingdom of Bohemia in 1198.Several Bohemian monarchs ruled as non-hereditary kings beforehand, first gaining the title in 1085. Si sposò la seconda volta nel 1057 con Adelaide , figlia di Andrea I d'Ungheria , morto nel 1061. Fu sepolto nella chiesa di San Pietro e Paolo, Vyšehrad . Vratislao formò un esercito per servire nella campagna militare di Enrico in Italia del 1081; nel 1083 Vratislao e i suoi boemi erano al fianco di Enrico quando egli entrò a Roma. Violò per primo la legge di successione del 1054, per assicurare il trono al fratello Bořivoj. (catalano), English (catalano), English Vladislao intervenne anche a favore dell'imperatore in Ungheria nel 1163 e in quell'occasione fece maritare il suo secondogenito Sviatopluk a una principessa ungherese e prese anche contatti diplomatici con Manuele I Comneno. Vratislao formò quindi un'armata da inviare contro il fratello, guidata dall'altro figlio, Bretislao. Mostra di più » Bretislao I di Boemia Bretislao era un figlio del duca Oldrich e della sua aspirante moglie Božena; nel 1019, a Schweinfurt, egli rapì da un monastero quella che sarebbe diventata la sua futura moglie, Giuditta (Jitka) di Schweinfurt, figlia del magnate bavarese, il margravio Enrico di Schweinfurt di Nordgau. Nonostante la scomunica inflitta loro dal vescovo di Omolouc Enrico Zdik, i tre duchi sconfissero severamente Vladislao II a Vysokà il 22 aprile del 1142; tuttavia, essi non riuscirono mai a prendere Praga e Vladislao, con l'aiuto del potente cognato, riuscì a conservare il trono. Nel 1040 batté un esercito dell'imperatore ... Re di Germania e imperatore del Sacro romano impero (Goslar 1050 - Liegi 1106), figlio dell'imperatore Enrico III e di Agnese di Poitiers. Vratislao prese anche parte alle guerre contro gli anti-re che si opposero al governo di Enrico e furono eletti da una fazione della nobiltà per sostituirlo. Category:Vratislaus II of Bohemia. (olandese), polski (C.1032-14 gennaio 1092), il figlio di Bretislaus I e Judith di Schweinfurt , fu il primo re di Boemia a partire dal 15 giugno 1085, il suo titolo reale concesso come un onorifico a vita dall'imperatore del Sacro Romano Impero Enrico IV che non ha stabilito una monarchia ereditaria. Nel 1147 Vladislao accompagnò Corrado alla Seconda crociata, ma la sua marcia si arrestò a Costantinopoli e sulla via del ritorno passò sia da Kiev che da Cracovia. (ungherese), العربية (serbo), Bahasa Indonesia - Figlio (n. 1397 - m. Neszmély, Ungheria, 1439) e successore nel ducato d'Austria (1404) di Alberto IV; si alleò con l'imperatore Sigismondo di Lussemburgo re di Boemia, di Ungheria e di Germania, di cui sposò la figlia Elisabetta, e lo aiutò ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. - Figlio di Vladislao II (m. 1230). Il suo successore ha continuato a coltivare legami dinastici con importanti corti dell'Europa centrale e orientale. (greco), मराठी – 1. ant. (marathi), slovenčina Tra le azioni intraprese vi furono il ripristino del Vescovado di Olomouc nel 1063 e la creazione del Capitolo di Vyšehrad nel 1070. La sua politica nei confronti del Sacro Romano Impero costituì un esempio che sarebbe stato seguito nel XII secolo e che alla fine avrebbe portato all'elevazione permanente della Boemia allo status di regno all'inizio del XIII secolo. Papa Gregorio VII, dal momento che si era già guadagnato il supporto di Boleslao II di Polonia, era incline a cercare nel Duca di Boemia qualcuno che lo aiutasse a circondare l'Imperatore con avversari che combattessero per la Chiesa. - Figlio secondogenito (m. 1092) di Bretislao I, succedette (1061) al fratello maggiore Spytihněv II. Il suo successo nel frenare il potere del vescovo di Praga ha contribuito a rafforzare la corona boema e consentire ai governanti successivi di governare uno stato più unificato. Vladislao nacque attorno al 1110 da Vladislaus I duca di Boemia (1065 circa - 12 aprile 1125) e da Richeza di Berg (1095 circa-27 settembre 1125), secondogenito di quattro figli. (coreano), čeština Bořivoj II: ca. 1085-1092 Primo Re di Boemia, come del 15 giugno 1085. Tuttavia, Gregorio rifiutò di concedere a Vratislao il permesso di usare la liturgia slava . (cs); Vratislav II (nl), Reklamní kartičky na žitovku a cikorku (přední a zadní strana) 10.jpg, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?title=Category:Vratislaus_II_of_Bohemia&oldid=348608191, Uses of Wikidata Infobox with no family name, licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike. Nel 1152 Corrado morì e fu seguito da Federico Barbarossa, Vladislao era in buoni rapporti con lui e grazie a questi l'11 gennaio 1158 riuscì ad ottenere la nomina a re di Boemia. Tuttavia, l'inimicizia è cresciuta tra i fratelli. (ceco), српски / srpski Vratislao II di Boemia, in lingua ceca Vratislav II (... – 14 gennaio 1092), figlio di Bretislao I e Giuditta di Schweinfurt, figlia a sua volta di Enrico di Schweinfurt, fu il primo Re di Boemia, a partire dal 15 giugno 1085; il titolo reale fu, comunque, una concessione di Enrico IV, Imperatore del Sacro Romano Impero, e non era ereditario. Usurpato il governo la prima volta nel 1191 al duca Venceslao, dovette cederlo nel 1193 al duca e vescovo di Praga Enrico Bretislao. Nonostante il fatto che fosse al servizio di un imperatore scomunicato, Vratislao mantenne buone relazioni con il papato; ciononostante, Gregorio VII rifiutò a Vratislao il permesso di utilizzare la liturgia slava. La tradizione della dinastia Přemyslide prevedeva che la Moravia venisse concessa al fratello minore del principe regnante; nel caso di Vratislao, i suoi due fratelli minori, Corrado e Otto, ereditarono invece Brno e Olomouc, mentre il più giovane, Jaromir, seguì la carriera ecclesiastica. Vratislaus fu da allora in poi cool per le avventure militari di Henry. Nel tempo crebbe l'inimicizia tra i fratelli: fu così che Vratislao fondò la Diocesi di Olomouc, suffraganea dell'Arcidiocesi di Magonza, per contrastare l'autorità di Otto nella regione. (tedesco), français Vladislaus II (Vladislav II.) Vratislaus era spesso in contrasto con suo fratello Jaromír , il vescovo di Praga . Nell'aprile 1085, il reichstag si riunì a Magonza e soppresse la sede della Moravia, ma in seguito Vratislao la rifondò. (slovacco), català Egli era il secondo principe boemo, dopo suo nonno paterno Vratislao II di Boemia a potersi vantare di tale titolo. Gli ultimi anni di vita di Vratislao furono occupati da numerose dispute dinastiche: quando il fratello Otto morì nel 1086, il Duca di Boemia diede Olomouc al figlio Boleslao, e questa mossa venne vista come un atto contro gli interessi di Corrado. La prima moglie fu Maria, morta durante il parto di un figlio prematuro. Nome Ritratto Data di nascita Regno Matrimoni Note e titoli Inizio Vratislao morì per una ferita di caccia il 14 gennaio 1092 dopo un regno di trent'anni. Vratislào II duca e poi re di Boemia. Vratislaus si trovava spesso in conflitto con il vescovo Jaromír di Praga e cercava mezzi per diminuire l'importanza del vescovo di Praga nella politica interna boema. Vladislao sposò in prime nozze Gertrude di Babenberg (1118 circa - 8 aprile 1150), figlia di Leopoldo III di Babenberg e Agnese di Waiblingen, appartenente alla dinastia Babenberg, da cui ebbe: Nel 1155 Vladislao si risposò con Giuditta di Turingia (1135 circa - dopo il 9 settembre 1174), figlia di Luigi I di Turingia e di Edvige di Gudensberg, appartenente alla dinastia Ludovingia, da cui ebbe: Il contenuto è disponibile in base alla licenza, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Vladislao_II_di_Boemia&oldid=115390254, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Abdicò nel 1172 e, nonostante il titolo non fosse ancora ereditario, la sovranità passò comunque al suo figlio maggiore. Henry portò poi Jaromír in Germania per essere il suo cancelliere sotto il nome di Gebhard e Vratislaus fu molto sollevato. (en); Vratislaus II dari Bohemia (id); český kníže VratislavII. Corrado I: XI secolo: 14 gennaio 1092: 6 settembre 1092: Wilburga di Tengling due figli: Fratello di Vratislao II. Figlio di Bretislao I, Re di Boemia dal 1085 a titolo onorifico e non ereditario. (persiano), magyar Vratislao era un alleato dell'imperatore Enrico IV: egli supportò Enrico sia nella lotta per le investiture che nelle ribellioni in Sassonia che dominarono il suo lungo regno. (arabo), norsk (sk); Wratysław 2-sè (nan); Вратіслав ІІ (uk); Vratislav II (sh); Wratysław II (pl); Vratislav II dari Bohemia (id); Bratislao II de Bohemia (es); 브라티슬라프 2세 (ko); Vratislaus II of Bohemia (en); Vratislav la 2-a (eo); Вратислав II (mk); ایکینجی وراتیسلاو (azb) nobile cecoslovacco (it); rey de Bohemia (es); Herzog und König von Böhmen (de); Δούκας της Βοημίας (el); Duke and king of Bohemia (en); князь и король Чехии (ru); český kníže a král (1061–1092) (cs); koning uit Hertogdom Bohemen (1035-1092) (nl) ヴラティスラフ2世 (ja); Vratislav II, Vratislav II de Boheme (fr); Wratislav II, Wratislav 02 av Böhmen (sv); Wratysław II Przemyślida, Wratysław II Czeski (pl); Vratislav II od Češke (sh); Bratislau II de Boémia (pt); Vratislav II. Nell'agosto 1073, Enrico rispose con un'invasione della Polonia, ma una nuova rivolta sassone lo riportò indietro nel 1075 Vratislao lo raggiunse e il 9 giugno sconfissero i ribelli nella prima battaglia di Langensalza . Vratislao ha sollevato un esercito contro Corrado e lo ha inviato sotto il suo altro figlio Bretislao . 1158-1172 Nipote di Sobeslaus I, figlio del duca Ladislao I. Questo figlio si è rivoltato contro di lui. Bedřich tenne il trono per circa un anno prima di essere costretto a cederlo al cugino Sobeslav II, duca di Boemia (1128circa-gennaio 1180). Vratislao (o Wratislaus) II ( Repubblica: .Vratislav II) (.D 14 Gennaio 1092), il figlio di Bretislao I di Boemia e Judith di Schweinfurt, fu il primo Re di Boemia, come del 15 giugno 1085, il suo titolo regale concesso come una vita onorifica dal Sacro Romano imperatore Enrico IV che non ha stabilito una monarchia ereditaria. Vratislao partecipò inoltre alle guerre contro gli antire che si opposero al governo di Enrico e furono eletti da una parte della nobiltà per rimpiazzarlo; alla battaglia di Flarchheim l'aiuto del contingente di Vratislao fu fondamentale per consentire alle armate imperiale di prevalere sui ribelli del pretendente, appoggiato dal Papa, Rodolfo di Rheinfelden, duca di Svevia. (indonesiano), български La sua prima moglie Maria è morta durante un parto prematuro . (francese), español Non ha mai vacillato nella sua lealtà, ma si è astenuto dal dare aiuto marziale all'imperatore. Riprese la lotta nel 1197, quando, alla morte del duca, fu designato ... Albèrto II d'Asburgo re di Germania (V come duca d'Austria). Abdicò nel 1172 e, nonostante il titolo non fosse ancora ereditario, la sovranità passò comunque al suo figlio maggiore. Vratislao II Duca e poi re di Boemia (m. 1092). (norvegese), українська (ungherese), العربية In patria tornò nel 1140 alla morte di Sobeslav e con l'aiuto di suo cognato Corrado III di Svevia riuscì a farsi eleggere duca di Boemia. Bedřich tenne il trono per circa un anno prima di essere costretto a cederlo al cugino Sobeslav II, duca di Boemia (1128circa-gennaio 1180). Read Wikipedia in Modernized UI. - Figlio secondogenito (m. 1092) di Bretislao I, succedette (1061) al fratello maggiore Spytihněv II. Sia il papa che l'imperatore presero una mano nella mediazione del conflitto, che fu parzialmente risolto con la nomina da parte di Enrico di Jaromír come cancelliere nel 1077. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 19 ott 2020 alle 21:46. Vratislao riuscì ad impadronirsi della spada d'oro di Rodolfo e da quel momento, nelle occasioni ufficiali, veniva posta di fronte a Vratislao. Egli morì, infatti, il 18 gennaio 1174, in Turingia, terra natale della seconda moglie. rège) s. m. [lat. Vratiszláv cseh király (hu); Vratislav II de Bohèmia (ca); Vratislav II. Vladislao II di Boemia (Boemia, 1110 circa – Meerane, 18 gennaio 1174) fu re di Boemia dal 1158, ma già dal 1140 ne era stato il duca. (de); Bratislau II da Boémia (pt); Ураціслаў II (be); وراتیسلاو دوم (fa); Вратислав II (bg); Вратислав II, војвода Чешке (sr); Wratislav II av Böhmen (sv); ヴラチスラフ2世 (ja); Vratislav II van Bohemen (nl); Vratislav II av Böhmen (nb); Vratislav II. Vratislaus (o Wratislaus ) II ( ceco : Vratislav II. ) Vratislao raccolse un esercito per servire nella campagna italiana di Enrico del 1081. Nonostante fosse al servizio di un imperatore scomunicato, Vratislao mantenne buoni rapporti con il papato. Egli era il secondo principe boemo, dopo suo nonno paterno Vratislao II di Boemia a potersi vantare di tale titolo. (cs); Vratislavs II (lv); Βρατίσλαος Β΄ της Βοημίας (el); 弗拉季斯拉夫二世 (zh); … Bretislao II: ca. Vladislao II di Boemia (Boemia, 1110 circa – Meerane, 18 gennaio 1174) fu re di Boemia dal 1158, ma già dal 1140 ne era stato il duca. Hanno avuto cinque figli: licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike, Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License, 14 gennaio 1092 (età compresa tra 59 e 60 anni circa), Judith (c. 1066-9 dicembre 1108), sposata con Wiprecht II di, Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 9 ottobre 2020 alle 07:03, This page is based on the copyrighted Wikipedia article. Altri risultati per Vratislào II duca e poi re di Boemia. (cs); Vratislavs II (lv); Βρατίσλαος Β΄ της Βοημίας (el); 弗拉季斯拉夫二世 (zh); Вратислав II (ru); Vratislav II de Bohême (fr); Vratislav II. Il suo regno venne contraddistinto dalla creazione di diverse abbazie premostratensi e Cistercensi oltre che dalla creazione di un ponte in pietra sulla Moldava a Praga. Questa categoria contiene 4 file, indicati di seguito, su un totale di 4. (South Azerbaijani), Ελληνικά Così riconciliati, i due attaccarono Bretislaus, che fuggì in Ungheria. Egli debitamente lo accompagnò nel suo viaggio in Italia che compì lo stesso anno e durante le spedizioni militari in Italia del 1161, 1162 e 1167 a Vladislao affidò il comando del contingente ceco a suo fratello Depolt I di Jamnitz (fra il 1120e il 1125-14 o 15 agosto 1167) e a suo figlio Bedřich. (polacco), português Fratello di Vratislao II. Login with Facebook Vratislao cominciò quindi a dimostrarsi piuttosto freddo nei confronti delle avventure militari di Enrico: anche se non venne mai alla sua lealtà, Vratislao smise di supportare militarmente il Sacro Romano Impero. Queste azioni negherebbero il significato della mitra. (inglese), مصرى Abile diplomatico, riuscì a rimanere fedele a Enrico IV, pur non guastandosi con Gregorio VII, e fu ricompensato dall'imperatore con la corona reale (1086) e un aumento di territorio. In ogni caso, Vratislao non legò mai il suo destino a Clemente III, l'antipapa imperiale. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 4 mag 2019 alle 04:29. (polacco), português - Figlio secondogenito (m. 1092) di Bretislao I, succedette (1061) al fratello maggiore Spytihněv II. Vladislao nacque attorno al 1110 da Vladislaus I duca di Boemia (1065 circa - 12 aprile 1125) e da Richeza di Berg (1095 circa-27 settembre 1125), secondogenito di quattro figli. Al contrario, il padre di Vratislaus Bretislaus nel 1019 dovette rapire sua moglie, la nobildonna minore Giuditta di Schweinfurt , per assicurarsi qualsiasi consorte adatta. Vratislao, secondo l'usanza boema, designò un erede: Corrado. Vladislao visse quel che bastava per vedere il figlio spodestato. Deutsch -chi). Bretislao I di Boemia, in lingua ceca Břetislav I., conosciuto come l'Achille boemo, della dinastia dei Přemyslidi, fu duca di Boemia dal 1035 alla morte. Desideroso di imporre come proprio successore il figlio Bedřich, in un momento in cui il titolo non era ancora ereditario, Vladislao abdicò nel 1172 senza il consenso degli altri nobili o dell'imperatore.